Rapporti con le Istituzioni

Stampa

LE RICHIESTE DI ALEA E DI AND AI CANDIDATI ALLE ELEZIONI POLITICHE REGIONALI E NAZIONALI IN MATERIA DI GIOCO D’AZZARDO

Nell'ultimo decennio lo scenario del gioco d'azzardo lecito ha subito radicali cambiamenti in conseguenza delle politiche adottate, che hanno determinato l'incremento dell'offerta e l'abbassamento della soglia di consumo, senza tuttavia una adeguata previsione di strumenti a salvaguardia delle situazioni patologiche e degli effetti collaterali sfavorevoli che si sono potuti osservare a seguito di questa aumentata disponibilità.

Il presente documento va ad affiancarsi a numerosi documenti pubblicati in questi giorni da svariati settori della società civile, tra cui quello del movimento "Mettiamoci in gioco", rafforzando il richiamo ad una maggior consapevolezza del peso che l'azzardo sta avendo sul tessuto sociale del nostro Paese. ALEA e AND intendono congiuntamente richiedere ai candidati alle prossime elezioni i seguenti impegni in materia di gioco d'azzardo.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Stampa

Gioco d’azzardo, al Senato stravince la lobby

European MoneyLa campagna “Mettiamoci in gioco”: “Sarà responsabile dell’aumento del gioco d’azzardo patologico nel nostro paese”

“Mettiamoci in gioco”, campagna nazionale contro i rischi del gioco d’azzardo, esprime il proprio sdegno per l’approvazione, in commissione Bilancio del Senato, di alcune norme sul gioco d’azzardo che favoriscono un’ulteriore diffusione del fenomeno, e dunque dei costi sociali ed economici ingenti che comporta per tante persone e per la stessa collettività.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn